Black Summer è il nuovo EP de L’Elfo, uno degli artisti più interessanti che la Sicilia abbia sfornato negli ultimi tempi.

Sono tornati di moda gli EP e sembra che questo faccia del bene al rap italiano. Guè Pequeno è uscito con Gelida Estate, Gemitaiz e Madman hanno caricato su Spotify un progetto culto come Detto Fatto e L’Elfo è appena uscito con Black Summer. Così, dopo il buon riscontro ottenuto con Gipsy Prince e dopo aver ricevuto attestati di stima da colleghi ed addetti ai lavori, l’artista catanese esordisce col botto in questo 2019 sfornando 6 tracce che di estivo – fortunatamente – hanno solo la data di uscita.

L’Elfo è un artista particolare, che è riuscito a distinguersi in terra sicula grazie ad un forte attaccamento alle sue radici, che emergono ad ogni brano, ed una tecnica nel rap che non può essere discussa minimamente. E se Gipsy Prince aveva fatto da apripista l’anno scorso, presentando l’artista ed il suo mondo – con dei contributi importanti come quelli di Madman e Inoki – Black Summer simboleggia un nuovo capitolo della sua storia personale ed artistica. Già dalla traccia d’apertura – Catania Farwest – possiamo cogliere l’essenza del progetto, pieno di rime d’acciaio e di flow tutti differenti tra loro, che potrebbero tranquillamente sfondare anche nel resto d’Italia da un momento all’altro.

Terminati ormai i tempi di Stokka & MadBuddy ed assodato come Johnny Marsiglia sia uno dei liricisti più forti della scena, siamo pronti a scommettere che L’Elfo sarà il jolly pescato dal mazzo di una Sicilia che ha sempre avuto difficoltà a far emergere i suoi talenti.

Commenti
Ho 21 anni e mi nutro quotidianamente di questa musica. Preferisco gli autori profondi a quelli superficiali e sono fermamente convinto che il rap possa veramente tirare fuori le persone dalla m*rda.