Amazon distribuirà una docu-serie su Meek Mill: Jay-Z alla produzione.

La recente vicenda giudiziaria di Meek Mill è stata una delle più chiacchierate del 2018. Il rapper ha visto infatti ergersi in propria difesa una campagna mediatica di grande spessore (Free Meek Mill) che lo ha accompagnato durante la detenzione.

Diverse celebrità hanno supportato e finanziato questa campagna e tra i tanti troviamo Jay-Z. Il rapper di Magna Carta ha anche lanciato insieme al collega la REFORM Alliance, un programma che mira a ridurre le ingiustizie interne al sistema penale americano.

Proprio in queste ore è arrivato l’annuncio che Jay-Z produrrà una docu-serie sulla vita di Meek Mill: la Roc Nation di Hova ha infatti raggiunto un accordo con Amazon Prime, che distribuirà in esclusiva tutte le puntate.

La serie, intitolata Free Meek, arriverà su Prime Video il prossimo agosto e proverà a raccontare la vita di Meek a partire dalla sua giovinezza: il rapper ha infatti avuto problemi con la giustizia fin da quando era un ragazzo.

Il trailer ufficiale rilasciato da poco ci dà un’idea di quello che rappresenterà la serie. Il teaser ritrae Jay-Z mentre spiega il senso di questo progetto:

“Questo ragazzo è finito in cella a 19 anni e rimasto in libertà vigilata per undici anni […] e molti altri si trovano nella sua stessa situazione”

La storia di Meek sembra aver destato una coscienza sopita da tempo. Il tema sta diventando veramente caldo e l’intera vicenda acquisirà presto dimensioni di un certo rilievo. D’altra parte sono proprio questi i modi attraverso i quali l’attivismo sociale dovrebbe concretizzarsi: poche parole e molti fatti.

Meek Mill aveva parlato delle proprie vicende giudiziare anche in Championships, il disco uscito alla fine dello scorso anno. Una delle tracce principali è What’s Free, che vede la partecipazione di Rick Ross e Jay-Z e riassume al meglio il contenuto di questa lotta sociale e culturale.

Manca davvero poco alla docu-serie su Meek Mill prodotta da Jay-Z: che impatto reale potrà avere sul sistema giudiziario americano? Fatecelo sapere nei commenti!

Commenti