ll video del singolo Oodles O’Noodles Babies fa parte dell’ultimo album di Meek, Championships

“It’s the condition in wich you plant your seeds that determine how they will grow”. Con questa frase si apre il video di Oodles O’Noodles BabiesMeek Mill vuole sottolineare quanto il contesto in cui le persone nascono e crescono influisca sulla direzione che prenderà la loro vita. In particolare se nasci povero, in periferia, non avrai le stesse possibilità di chi ha la fortuna di nascere in un contesto diverso.

Il titolo fa riferimento ai bambini cresciuti a Oodles of Noodles, una zuppa molto popolare negli anni ’80 e ’90 soprattutto tra le famiglie meno abbienti.

“This shit right here for my Oodles o’ Noodles babies
His ma’ smoked the crack while she was pregnant so he can’t even help that he crazy
He goin’ to jail, it’s inevitable, forreal”

Meek intreccia la sua storia personale con una narrazione più generale, in cui altre persone con esperienze simili possono riconoscersi.

Nel video si sviluppa la storia raccontata nel testo. Un bambino afroamericano cresciuto dalla madre, senza il padre che è in prigione. Da ragazzo si trova a commettere un crimine e finirà poi in prigione, lasciando il figlio e la compagna soli. Quando esce poi dal carcere incontra il figlio cresciuto che è già diventato padre.

“Poor get poorer and the rich gettin’ greedier
Lot of daddies goin’ back and forth out of jail
Lot of sons growin’ up and repeating them
This the belly of the beast, you won’t make it out
Man, this shit was designed just to eat us up”

Meek Mill incolpa la società, che non offre a tutti le stesse possibilità e punisce chi commette reati senza chiedersi per quale motivo alcune persone delinquono. Un sistema malato che crede che la criminalità si possa limitare con le punizioni e non cercando di risolvere le cause sociali che portano le persone ad infrangere la legge.

Meek con questo brano, e in generale con Championships, riesce a portare la voce degli ultimi ad un livello mainstream e ci ricorda quale deve essere la missione dell’hip-hop nel 2019.

Commenti