Billboard ha avuto l’onore di intervistare Missy Elliott e di parlare con lei della Songrwriters Hall of Fame.

Come sappiamo, il cantautorato costituisce un tema molto caldo all’interno dell’industria musicale. Il rap game, in particolare, è periodicamente scosso da faide tra MC che si accusano l’un l’altro di non scrivere le proprie barre: senza risalire troppo nel tempo, vi basti pensare allo scontro tra Drake e Pusha T. La celebre testata Billboard ha avuto l’occasione di parlare di scrittura con Missy Elliott, da poco inserita nella Songwriters Hall of Fame.

La rapper ha iniziato a muovere i primi passi nel music biz agli inizi degli anni ’90 come songwriter e produttrice ancor prima che come femcee e cantante. Melissa ha infatti scritto per diverse popstar come Aaaliyah, Madonna e Beyoncé: una capacità che la rende sicuramente un’artista completa e versatile.

Nel corso dell’intervista – la trovate in lingua inglese proprio qui – Missy Elliott ha avuto modo di parlare del proprio ingresso nella Songwriters Hall of Fame e dell’esperienza come autrice di testi altrui. La rapper ha anzitutto dimostrato la propria gratitudine per questo riconoscimento, che le ha permesso di dare un senso alle “notti senza sonno” spese per scrivere.

“Sapere che la mia dedizione è stata spesa bene e riconosciuta da molte persone la rende davvero preziosa”

Tra le proprie ispirazioni Missy Elliott ha ricordato Prince, ma anche Biggie e Pac: di questi, la rapper apprezza la capacità di “dipingere un quadro” con le loro stesse barre. Tra gli artisti con cui invece vorrebbe lavorare ci sono Rihanna e André 3000.

“Ci sono molte altre persone nella mia lista di desideri, ma li tengo per me nella speranza che accada. Sono troppo timida per chiedere”

Missy e l’intervistatrice hanno poi avuto modo di ricordare il debutto sulla scena mainstream della rapper stessa con un gruppo, le Sista. Al centro della discussione troviamo anche il primo album della Elliott, Supa Dupa Fly, il cui impatto sulla musica lei stessa non poteva prevedere.

Le preziose parole di Missy Elliott ci permettono di riportare l’attenzione su quella che è una componente fondamentale della musica e, in special modo, del rap: le parole. Abituati come siamo a canzoni usa-e-getta, questa riflessione ci permette di riattribuire alla musica una certa dignità, smarrita da tempo.

Missy Elliott dovrebbe tornare con un nuovo disco nei prossimi mesi e, stando alle sue stesse dichiarazioni, ci sarebbe anche un tour in cantiere. Che dire, noi non vediamo l’ora!

Commenti