Testo di Intro di Claver Gold.

Per ascoltare il testo di Intro di Claver Gold clicca qui.

Stai, stai, stai, stasera
E vai, vai, vai, leggera
Giù, giù, giù nel sale
Blu, blu, blu del mare
Io ti guardo mentre voli via
E ripenso a quando eri mia
Confessioni come in terapia
E luci bianche lungo la corsia
Noi due con in corpo più di un litro
Con l’angoscia che non ho mai digerito
Le promesse fatte ci hanno seppellito
Siamo morti come lupi di Hokkaido
Siamo noi la colpa dell’estinzione
Tu mi parli di una maledizione
Io ti parlo tipo male dizione
Non riesco a pronunciare il tuo nome
Rosa del Giappone come un fiore di Stubaki (tu sei)
Ci stringiamo forte per sentirci un po’ più amati (noi due)
Poi piangiamo soli per non essere consolati (siam siam)
Più complicati, più delicati e
Balla, balla, balla finché non avrai forza nelle gambe
E chiama ancora amore finché l’amore possa farti grande
Guarda quegli specchi, ti fanno bella mentre invecchi
Ti fanno donna se ti trucchi, ti fan bambina in un instante
Le mani come rami secchi, dove stendiamo i panni sporchi
Poi ci stendiamo nudi al sole, per asciugare i nostri corpi
E vedi che infondo siamo vivi, soprattutto quando ridi
Quando mi parli del futuro ma inizi il tutto con un “ti ricordi”

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.

 

Commenti