Il successo dell’ultimo album ufficiale dei PNL continua con il video di Deux Frères.

È passato un mese dalla sua uscita e il clamore attorno a questo disco non è ancora cessato, a testimonianza dell’importanza e delle grandi aspettative che portava con sé, ricompensate da un prodotto oggettivamente di alta qualità. Maestri della promozione sui generis, i PNL la continuano attraverso la pubblicazione del video di Deux Frères, traccia che dà titolo all’album, prodotta da BBP.

Il successo dell’album lo si può notare anche da due semplici date: 180.000 copie vendute in meno di un mese e 75milioni di visualizzazioni per la clip precedente, Au DD, girata in cima alla Tour Eiffel. Il video di Deux Frères non sembra essere da meno, dato che in meno di una settimana ha superato le 6 milioni di visualizzazioni.

L’ambientazione, però, questa volta è differente: siamo nelle banlieue vicino a Parigi, dove Tarik (Ademo) e Nabil (N.O.S) sono cresciuti, per la precisione a Tarterêts (Corbeil-Essonnes) e Gagarine (Ivry-sur-Seine).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La misère est si belle… ⛅

Un post condiviso da PNL (@pnlmusic) in data:

Diretto da loro due, il video è uno spaccato di vita nei luoghi in cui hanno vissuto e ci mostra sia la povertà che l’affetto della propria famiglia (di sangue e non), ma anche la quotidianità per tanti giovani del posto, inclusi gli scontri con le forze dell’ordine.

Al suo interno vi è una sorpresa per i fan: per la prima volta viene mostrato al pubblico lo studio di registrazione dove tutto è cominciato. Emblematica, infine, la scena finale, con Ademo e N.O.S. che si affacciano alla finestra del palazzo dove sono cresciuti, ormai prossimo alla demolizione ma arricchito da un cartellone gigante con sopra riportata la copertina del disco.

Il video di Deux Frères è semplicemente l’ennesimo omaggio dei PNL alla loro gente. Buon ascolto e buona visione!

Commenti