Il nuovo singolo di Calice e Drimer è un’esortazione a difendere la cultura hip-hop.

Calice e Drimer sono gli ultimi samurai, rimasti a difendere l’ala più segreta del castello. Questa la metafora usata al rapper trentino su Sakura – il nuovo singolo di Calice – per indicare il loro status di difensori dell’hip-hop.

Il brano nasce da questo concetto: difendere una cultura dalla quale la musica rap pare essersi allontanata. Si sviluppa attraverso l’immaginario giapponese, soprattutto filtrato dal film L’Ultimo Samurai. Calice nel ritornello canta:

“Ho l’anima di un animale
Quindi lotto contro il male
Quindi lotto contro il male
Ho più mente che katane
Quindi soffro se stai male
Anche se in parti avversarie
No non mi nascondo mai da me stesso
Vivo in un mondo completo dal resto
Non mostro la forza ma ogni mio gesto
Parla della cultura del mio maestro”

Il brano è prodotto da ENDLESS ed è una strumentale con sonorità decisamente moderne. Il messaggio sta infatti anche nel portare barre classiche, molto fitte, con incastri tecnici su delle basi in linea con la “nuova scuola”. Difendere la cultura hip-hop senza dover riproporre gli stessi suoni, ma tenendo viva la stessa attitudine.

Drimer chiude la sua strofa dicendo:

“Non conta l’arma che usi
Se lotti con onore nel nome di un obiettivo”

Il risultato finale è molto soddisfacente. Sia dal punto di vista lirico perché nelle strofe dei due MC ci sono sia i contenuti che le skills. Sia dal punto di vista tematico perché è sempre più raro ascoltare rapper under venticinque che parlano dell’importanza di trasmettere una cultura, andando oltre all’individualismo che domina la scena mainstream.

Big Up per Calice e Drimer!

Correlato:

  • Ascolta Nuovo Mondo, l’ultimo singolo estratto da La Prova Vivente di Drimer.
Commenti