151 Rum è stato il primo singolo estratto dal suo ultimo mixtape DiCaprio 2.

Tra gli artisti emergenti da tenere d’occhio nella scena rap americana sicuramente è presente anche il nome del rapper di Atlanta classe 1990, J.I.D.

Facente parte del roster dell’etichetta Dreamville Records di J. Cole, J.I.D. ha pubblicato il suo ultimo mixtape DiCaprio 2 lo scorso 26 novembre, seguito del suo EP DiCaprio, ed è stato interamente prodotto sotto la supervisione dello stesso Cole. Per alcune tracce, l’artista ha ricevuto anche l’aiuto di un altro rapper scomparso lo scorso annao, a quanto dichiarato da lui stesso in un suo post di Instagram tempo dopo la pubblicazione del progetto: Mac Miller.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

New JIDeo OUt NoWwwwww for 151RUM🥃🥃🥃

Un post condiviso da J.I.D (@jidsv) in data:

Nonostante il videoclip ufficiale per questo singolo sia stato rilasciato solamente questo primo maggio, 151 Rum è stato il primo singolo di DiCaprio 2, pubblicato lo scorso 19 Settembre – cioè prima dello stesso mixtape.

In un’intervista con il sito musicale americano Genius, J.I.D. ha specificato che il titolo è un riferimento alla nota marca di Rum Bacardi 151 per due motivi specifici.

Il primo è il più semplice, ovvero si tratta di un accostamento tra quanto siano “infuocate” le barre di questa traccia ed il fatto che il 151 è un Rum altamente infiammabile – spesso preparato e servito flambè – di tipo overproof, cioè con un grado alcolico elevato; mentre la seconda motivazione è molto più personale, cioè un riferimento alla sua adolescenza passata con i suoi amici a bere il Rum 151 poiché era uno tra i più economici – la produzione di questo Rum venne avviata nel 1963 e la vendita negli Stati Uniti venne interrotta nel 2016.

Riguardo invece alla registrazione del pezzo, J.I.D. ha detto che venne affittato un fondo dove l’artista era insieme ad altri creativi, producer o semplicemente altri amici. Tra loro c’era anche il suo amico e producer Christo che inizialmente gli ha fatto ascoltare la base prodotta da lui insieme a Nec Rec ed a J.I.D. è piaciuta principalmente perchè s’intonava perfettamente con la vista dalla finestra di quel fondo, che dava sulle Hollywood Hills.

Addirittura sono state registrate quattro o cinque versioni diverse dello stesso pezzo, semplicemente perchè il rapper della Dreamville voleva restituire la giusta energia – sia nel testo che nel flow – adatta alla stessa della base con cui è stata creata dai due producer.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

151 Rum Video Out Now 😈 @jidsv #DiCaprio2 #Dreamville #SpillageVillage 🎨 @fredlozanojr

Un post condiviso da Dreamville (@dreamville) in data:

Per quanto riguarda invece il video di 151 Rum, è diretto da Scott Lazer, che ha già collaborato con lo stesso J.I.D. per il video di un altro estratto da DiCaprio 2, Off Da Zoinkys, ma anche con J. Cole (ATM, Kevin’s Heart) e BAS (Boca Raton insieme ad A$AP Ferg, Ricochet e Clouds Never Get Old).

Qui viene ritratto lo stesso artista intrappolato da un producer malato che lo forza a scrivere e cantare testi. Se si guarda oltre le immagini, il video potrebbe essere contestualizzato ed interpretato come una rappresentazione della forzatura da parte delle major discografiche verso gli artisti, dando priorità alla quantità piuttosto che alla qualità dei loro prodotti e rischiando di rovinarli o di rilasciare materiale senza alcuna anima.

Potete vedere il videoclip ufficiale di 151 Rum, estratto da DiCaprio 2 di J.I.D. e diretto da Scott Lazer, tramite il link YouTube qua sotto:

Il discorso delle etichette discografiche fatto sopra non si può certo applicare allo stesso J.I.D., che con la Dreamville Records di J. Cole ha dichiarato più volte di sentirsi come in una famiglia. Speriamo che ciò possa dare ancor più valore a Revenge Of The Dreamers III, il mixtape collettivo in arrivo quest’anno.

Ma non è certo l’unico futuro progetto per J.I.D., che qualche settimana fa ha dichiarato di aver quasi terminato i lavori su un altro mixtape collaborativo, questa volta però con l’artista RnB nonché suo ex-collega ai tempi della Spilville Village 6lack.

Commenti