Testo di Alleluia di Clementino ft. Gemitaiz.

Per ascoltare il testo di Alleluia clicca qui.

Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia

Fra
Vivo dove l’aria più non si respira
Guarda come varia il tempo, come gira
La mia bocca su sta weeda come tira
Si, ne ho chiuse già quarantanovemila
Non ce la faccio più a sentire sti lamenti
Tutte le guerre fatte ancora le rammenti
Adesso non ci sono frutti che ti inventi
Ora siamo in quattro ma eravamo in venti
Il governo fa zero
Vaga nel pampero, il popolo straniero
La pace col macello
Che piove qui dal cielo, su Napoli Cartelo
Fuoco in casa, già l’ho controllata
I miei live col radar, è ‘na cannonata
Donde estas l’armata para gazza ladra
S’adda fa a serata, ma nun staj a Caracas
C*zzo dice, dimmi quanto chiavi
Metto la scena italiana, bro a novanta gradi
Prima bianco party, adesso spacco i palchi
C’ho rispetto dei migliori, rappo ad ambo i lati
C’è una festa, il party è f*go, bro
C’è la tua testa nel mio frigo, bro
C’ho i miei flow da infarti e mo non faccio tardi
Io gli ho visti i tuoi concerti, stanno quattro gatti
Scellerati, donne e tette uguali
Fotogrammi con i pettorali
Brucia il cero tra compari vari
Dopo i nostri freestyle, tu scompari

Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia

Ehi
Entro sono Gandolfini
Ho sentito quando rimi, non capisco niente, fuori tempo
Frate c*zzo ridi?
Fate tanto i fichi, vi mando a cambiarvi i pannolini
Siamo Lamborghini, siamo primi
Freschi Santorini
Prega la madonna o cristo
Se vado in studio registro
Per mandarvi a casa, ho un ruolo fisso
Frate mettiti in ginocchio
Ho il terzo occhio, però il tuo disco non l’ho visto
Tu c’hai tre collane, io c’ho i dischi d’oro, chicco
No fratè non sono ricco
Ma ho messo sull’arca i miei amici e una tonnellata d’erba
Con qualche boccia di alcool, così rido quando cola a picco
Lo sporco sulla voce fisso
Il flow ti attacca come un crocifisso
Non credere agli stupidi,
Che ti dicono che a venirmi contro, scemo, non c’è rischio
È da un sacco che pratichiamo
Per questo poi lei mi dice “Dà, ti amo”
Baci piano
Non sono come loro, ogni barra pesa come l’oro del Vaticano
Non crediamo a niente, è per questo che carichiamo
Però poi l’unica cosa che senti quando arriviamo è

Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia

Oh, oh
Scendi da quel piedistallo, ca stai ‘ngopp ‘o cess
Sono comm e ‘mmerican quann facc chest
Il fuoco adesso passa
Vedo sti pagliacci appesi
Talmente falso che metti in difficoltà i cinesi
Gioca quelle carte, nei momenti che dirò
La bocca che sorride facilmente, gli occhi no
Il dojo come suona bene dopo il gong
Pesanti passi come casse del Cocoricò
No al tuo rango, prego
Slego e lego il vero
Sclero nello stereo
Gelo da sto cielo
Scoppia per davvero
Vogliono le prove
Ma non serve come bombe al cimitero
Quando c’ero, cero in Coca Cola zero
Ora il buio, schivo e sono ancora vivo
Se la base spacca, vedo la distanza
Tra sto rap e gli altri
Poggi l’altra guancia
Iena White aggancia
Legalite the ganja
La mia latitanza
La casa nel Kansas
Occhi color marijuana
Blocchi per tutta la strada
Siamo San Gennaro e San Pietro
Patroni del rap in Italia

Preghiamo

Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia
Alleluia, alleluia

Correlato:

  • Scopri le ultime uscite del rap italiano e internazionale cliccando qui.
Commenti