Il genere Hip-Hop continua a collezionare traguardi su traguardi: questa volta tocca ai Cypress Hill, che sono stati introdotti nella Hollywood Walk of Fame.

Sembrava essere soltanto una voce di corridoio, ma oggi si è trasformata in pura realtà. Dopo l’incoronazione di Blueprint, il capolavoro di Jay-Z inserito nella National Recording Registry, ecco che l’Hip-Hop aggiunge un altro importante tassello alla sua già decorosa storia: i Cypress Hill avranno un posto nella Hollywood Walk of Fame, al pari di altrettante stelle del mondo della musica, del cinema, dell’arte e chi più ne ha più ne metta.

Prima dell’iconico gruppo, soltanto artisti del calibro di Pharrell, Queen Latifah, Diddy, LL Cool J e Snoop Dogg erano riusciti ad ottenerla nel mondo della black music.

Per raccontare la storia dei Cypress Hill ci vorrebbero pagine e pagine, ma basti sapere che sono uno dei gruppi più influenti della storia della musica – anche al di fuori del genere – la cui presenza è stata fondamentale per sdoganare il rap di stampo latino-americano, riuscendo a vendere oltre venti milioni di copie in tutto il mondo ed ottenendo diversi platini. A questi traguardi si aggiungono poi capolavori senza tempo che sono entrati nell’immaginario di ognuno di noi senza uscirne mai più.

Non a caso, Ana Martinez, produttrice della Walk of Fame, ha annunciato la loro introduzione descrivendoli come “il primo gruppo Hip-Hop latino-americano che ha fatto la storia per tre decadi e sicuramente lo farà per altri anni ancora“.

Anche il 2018 li ha infatti visti protagonisti, con l’album Elephants On Acid, che ha riscosso un discreto successo tra fan e addetti ai lavori. Ma siamo sicuri che la loro storia è ben lontana dal capitolo finale.

Commenti