La morte di Nipsey Hussle ha lasciato molti a bocca aperta: ecco le reazioni dei suoi colleghi.

Gli ultimi tempi si stanno rivelando davvero difficili per il mondo dell’hip hop. Dopo aver perso diversi rapper nell’ultimo anno, i giorni scorsi hanno visto la morte di Nipsey Hussle, il celebre rapper californiano classe 1985. Mentre sul responsabile di questo omicidio nulla di certo si sa ancora (un sospettato, smascherato da Joyner Lucas, è stato però arrestato), le reazioni provenienti dal mondo della musica si sono infittite in queste ore.

Tra i tanti, YG e Schoolboy Q hanno deciso di posticipare l’uscita di nuovo materiale inedito. Il primo ha utilizzato Twitter per annunciare ai propri fan che stava per rilasciare un album a sorpresa il prossimo 12 aprile. La morte di Nipsey Hussle ha però messo il progetto da parte, programmato ora per una release nel mese di maggio:

Anche ScHoolboy Q aveva in programma di condividere con i fan nuova musica, ma con una serie di storie su IG ha dichiarato il cambio di programma: “Manderei a p*****e il gioco se rilasciassi nuova musica domani” – queste le parole del rapper – “non pubblicherò nulla questa settimane e nessuno dovrebbe farlo“. Il rapper di Numb Numb Juice ha anche colto l’occasione per dire che non renderà omaggio a Nipsey Hussle sui social perché non pensa che sia il luogo adatto.

La stessa cosa aveva fatto per Mac Miller:

“Postare R.I.P. vicino ad un nome non significa nulla per me, ma solo per voi. Io lo piango nella vita reale, non sui social”

Davvero toccante è stata la reazione di The Game. Nelle ore successive alla morte di Nipsey Hussle, il rapper ha utilizzato i social per condividere la propria amarezza e tristezza. Jayceon ha anche ricordato il modo in cui si sono conosciuti dodici anni fa, scagliando la propria rabbia contro chi ha osato uccidere il giovane collega nel suo stesso quartiere: “sono disgustato da questa roba. È questo il modo in cui trattate i vostri fratelli? Uccidendoli nella loro città? Nel loro stesso quartiere?“.

Risale poi proprio a queste ore un annuncio importante. Karen Bass, membro del Congresso americano, ha intenzione di chiedere la registrazione degli sforzi umanitari di Nipsey Hussle nel Congressional Record. Si tratta di un registro in cui vengono annotati tutti gli atti e i dibattiti del Congresso e l’inserimento di quanto il rapper ha fatto per la propria città gli garantirebbe un posto nella storia.

Un altra grossa notizia riguarda un fondo da 15 milioni di dollari che Jay-Z avrebbe raccolto per i figli di Nipsey. Tuttavia, in queste ore, la veridicità di questa notizia è stata messa in discussione e non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti per vedere se la notizia è veramente falsa oppure no.

Ulteriori parole sarebbero superflue: speriamo solo che giustizia venga fatta.

Breaking news: in queste ultime ore, è arrivata la notizia secondo la quale Eric Holder, il sospettato nominato all’inizio del nostro articolo, sarebbe stato ufficialmente incriminato. Il procuratore del Distretto di Los Angeles lo avrebbe accusato di omicidio, tentato omicidio e di detenzione di arma da fuoco. La cauzione di Holder è stata fissata a cinque milioni di dollari e, se venisse trovato colpevole, potrebbe scontare almeno venticinque anni di prigione. Il sospettato sarà assistito da Chris Darden, che ha già partecipato al celebre processo a carico di O. J. Simpson negli anni ’90. Rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti!

 

Commenti