Pubblicato Il Mambo Degli Orsi, il primo singolo di 1978, l’EP in uscita di Ape.

L’aveva anticipato Ape via social qualche giorno fa: uscirà un EP dal titolo 1978 per i suoi quarant’anni anni (e venti di carriera). Ennesimo regalo del rapper della Brianza, che a marzo era tornato con The Leftovers. Così Il Mambo Degli Orsi anticipa l’uscita del progetto, consolidando una collaborazione con Mr Zampini che non stanca mai. Si tratta di un titolo abbastanza particolare, la cui spiegazione ce l’ha data lui stesso:

“Suono classico proiettato verso il futuro e rime che parlano di vita vera dubbi e speranze.
Il titolo è un riferimento all’omonimo romanzo di Joe R Lansdale alle cui opere si ispira il nuovo progetto”

Dopo l’uscita di The Leftovers – disponibile per l’acquisto qui – accolto calorosamente dalla scena rap italiana e altrettanto dai fan sparsi per la Penisola, Ape si ripropone con lo stile che lo ha sempre contraddistinto. La metrica incalzante e le tematiche mai banali sono un marchio di fabbrica di un prodotto che riesce sempre a farsi conoscere puntando sulla qualità più che sulla quantità. La canzone segue questa falsa riga, riproponendo il trio che ci ha incantanto in Giorni Matti, visto che Bassi Maestro ha prodotto la base.

“Mai pregato più del dovuto,
ho fatto da solo ogni guerra senza mai chiedere aiuto,
mai lottato senza uno scopo,
ma ogni battaglia che ho vinto ha lasciato dentro un senso di vuoto”

Il Mambo Degli Orsi è uscita solamente su Spotify, dove il 5 dicembre potremmo trovare l’intero progetto. Per i fan più appassionati ci saranno anche altre sorprese nei prossimi giorni. Quindi abbiamo ancora un po’ di tempo per prepararci a 1978, se volete restare sintonizzati e non perdervi gli ultimi aggiornamenti seguite Ape sui social network!

Commenti
Mi chiamo Marco Carboni e sono uno studente nato a Pesaro. Ho la fortuna di vivere l'HipHop a 360 gradi, producendo per le realtà locali, organizzando un evento chiamato Carpe Riem ma soprattutto scrivendo e descrivendo una cultura che è molto più di quanto può apparire