A quasi due anni dalla pubblicazione, il libro del rapper calabrese approda negli Stati Uniti, edito da Bordighera Press.

Un antico detto latino dice “nemo propheta in patria”, ovvero “nessuno è profeta in patria”. Trovo questa locuzione abbastanza adatta per diversi artisti nostrani: uno di questi è Kento. Non voglio fare la vittima dicendo che in Italia funziona solo la trap, ma è innegabile che c’è da riflettere se alcuni nostri artisti come Kento Amir ricevono considerazione, soprattutto in certi ambienti, più all’estero che da noi.

Ma al di là delle critiche e dei detti, per questi traguardi c’è comunque da esultare, significa che il nostro hip hop conta qualcosa. È infatti notizia di questi giorni la pubblicazione in lingua inglese di “Resistenza Rap”, il libro dell’artista calabrese, per mano della casa editrice Bordighera Press.

Il libro, pubblicato in Italia poco meno di due anni fa, sarà inoltre presentato negli States con un tour che vedrà proprio il rapper protagonista. Noi siamo felici per l’hip hop italiano (quello vero) e per Kento, sperando sia il primo di una lunga serie di traguardi per lui e per tutto il movimento.

Se ancora non l’avete acquistato cliccate QUI. Di seguito il post “lunghissimo” con cui l’ha artista ha annunciato questa importante novità.

Commenti