Disponibile ovunque il video di “Barbie Dreams”, terzo singolo estratto da “Queen” di Nicki Minaj.

Dopo aver dedicato diverse settimane ad interviste radio, apparizioni televisive ed esibizioni varie, Nicki Minaj continua la promozione del proprio album “Queen“, pubblicando la videoclip di “Barbie Dreams“: prodotta da Rashad Smith e da Mel & Mus, la traccia rende omaggio a Biggie in quanto contiene un campionamento della sua “Just Playin (Dreams)“.

La rapper di “Ganja Burn” si era già servita di questa canzone nel proprio mixtape di debutto (“Playtime Is Over”, 2007) così come la collega Lil’ Kim nel lontano 1996 nel proprio primo album, “Hard Core“. In questo singolo, Nicki Minaj rappa di tutti gli uomini del rap game e music business con i quali “sogna”, per l’appunto, di andare a letto: la versione originale rappata da Notorious B.I.G., invece, si riferiva a tutte le “R&B bit*hes” con le quali egli desiderava avere dei rapporti sessuali.

Questa notte è stato rilasciato il video ufficiale, diretto da Hype Williams (“Runaway” di Kanye West), nel quale la rapper sfoggia moltissimi outfit e pose provocanti. Ironica come il testo della canzone, la clip vede la partecipazione di vari rapper sotto forma di pupazzo, come Lil Wayne, DJ Khaled e 6ix9ine (tutti citati da Nicki Minaj con le proprie barre).

La release del filmato segue un infuocato episodio della Queen Radio, nel corso del quale la rapper ha detto la propria su Cardi B. Facciamo un passo indietro…

Qualche giorno fa, durante la New York Fashion Week, l’ex spogliarellista ha tentato di aggredire fisicamente Onika (qui per il video) in quanto, secondo lei, Nicki avrebbe parlato male della figlia Kulture e del suo essere madre. La sicurezza della rapper di “Chun Li” ha impedito lo scontro, mentre Cardi B è stata scortata fuori dall’edificio, addirittura senza una scarpa (l’altra era stata lanciata alla Minaj).

Subito dopo, la rapper di “I Like It” ha pubblicato un lungo post su Instagram al quale potete dare un’occhiata qua sotto:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

PERIOD.

Un post condiviso da CARDIVENOM (@iamcardib) in data:

La reazione del web è stata immediata e si è subito scatenata una guerra tra i due fan base. Nicki, invece, ha atteso fino a ieri per parlare di Cardi B affermando, tra le altre cose, che questa tentata aggressione è oramai una “questione legale“.

La rapper di “Bed” ha attaccato la collega accusandola di aver costruito la propria carriera sulla “commiserazione e sulle bustarelle“, di essersi appropriata della cultura hip hop pur non essendo propriamente un’afroamericana (Cardi ha origine ispaniche) e confessando di non aver mai parlato male di lei come madre né della bambina (qui per qualche altro dettaglio).

Inutile dirvi quale vespaio si sia sollevato: staremo a vedere se e come arriverà la risposta di Cardi e se questo è l’inizio di una faida a colpi di diss track. Di certo, rilasciare il video di “Barbie Dreams” dopo tali rivelazioni si rivelerà un’ottima strategia promozionale.

Cosa ne pensate dell’intera faccenda? Vi è piaciuto il video? Fatecelo sapere nei commenti!

Commenti