Con “The Story Of Adidon” la faida tra Pusha T e Drake continua.

Ci sembrava strano che dopo “Duppy Freestyle” fosse tutto terminato e, infatti, così non è stato. Questa notte, Funkmaster Flex ha mandato in onda su Hot 97 “The Story Of Adidon“, ossia la risposta diretta di Pusha T al sopracitato brano di Drake.

Dopo averlo attaccato sul lato artistico in “Infrared” – contenuto nell’album “Daytona” pubblicato venerdì 25 maggio – il presidente della G.O.O.D. Music ha deciso di andare più sul personale, dedicando diverse barre del brano a un gossip dell’anno scorso che ha coinvolto Drake e la porno-star Sophie Brussaux.

“Since you name-dropped my fiancée
Let ‘em know who you chose as your Beyoncé
Sophie knows better, ask your baby mother
Cleaned her up for IG, but the stench is on her
A baby’s involved, it’s deeper than rap
We talkin’ character, let me keep with the facts
You are hiding a child, let that boy come home
Deadbeat mothafucka, playin’ border patrol, ooh”

Un bambino è coinvolto, è una cosa più profonda del rap” – Pusha sembra quasi voler dare un consiglio al collega che, invece, rifiuta di riconoscere pubblicamente il figlio avuto con Sophie, la quale l’anno scorso lo definì su Twitter “deadbeat ass dad” (deadbat sta per fannullone/sfaticato). Particolare, poi, il collegamento a Beyoncé, moglie di Jay-Z, da cui ha preso il beat in questione, ossia “The Story of O.J.“.

“Adonis is your son
And he deserves more than an Adidas press run, that’s real
Love that baby, respect that girl
Forget she’s a pornstar, let her be your world, yuugh!”

Continuano, poi, i consigli al cantante canadese – “Ama il bambino, rispetta questa ragazza” – ma anche altri attacchi rivolti alla sfera privata di Drake, ossia quando si riferisce direttamente a suo padre, Dennis Graham, con cui ha avuto una relazione tribolata:

“Dennis Graham stay off the gram, bitch, I’m on one
You mention wedding ring like it’s a bad thing
Your father walked away at five, hell of a dad thing”

Non potevano poi mancare ulteriori frecciatine alla carriera di Drake, con un bersaglio tuttavia diverso: Noah Shebib, meglio conosciuto come 40 e facente parte della OVO Sound:

“OVO 40, hunched over like he 80, tick, tick, tick
How much time he got? That man is sick, sick, sick”

Ogni singola barra di “The Story Of Adidon” è un attacco al “nemico” o una diretta risposta a ciò che ha detto in “Duppy Freestyle”, lo stesso nome e perfino la cover lo sono: l’immagine (reale, secondo Pusha) è Drake con un make-up irriverente, mentre il nome è un gioco di parole tra il figlio Adonis e l’Adidas, con cui presto collaborerà il rapper bersaglio del diss.

Ascoltatela attentamente, con il testo sotto.

Commenti