Johnny Depp, nella veste di Russell Poole, indagherà sulla morte di Tupac Shakur e The Notorious B.I.G. nel film “City of Lies”.

Il 7 settembre uscirà, nei cinema americani, il nuovo film di Brad Furman: “City of Lies”. La pellicola prende spunto dal libro del giornalista Randall Sullivan: “LAbyrinth: A Detective Investigates the Murders of Tupac Shakur and Notorious B.I.G.”.

Se conoscete un po’ di inglese siete già in grado di farvi un’idea sulla trama. Basato su una storia vera, la vicenda raccontata concerne le morti di Tupac Shakur (13 settembre del ’96) e The Notorious B.I.G. (9 marzo del ’97). Sullo sfondo la faida hip hop tra West Coast ed East Coast che interessò gli USA negli anni ’90 e che vide scontrarsi proprio le crew di 2 Pac, massimo esponente della West Coast, e di The Notorious B.I.G., proveniente dalla East Coast.

Morti l’un l’altro a distanza di pochi mesi, ma soggetti alle stesse modalità di esecuzione: colpi di arma da fuoco. Non si è mai scoperto il mandante, si tratta di due famosi “cold cases”, ossia di casi irrisolti per i quali, dopo anni, non si è riusciti ad individuare un colpevole e sui quali Russell Poole, detective di LA, ha speso energie e tempo.

Ecco dunque che a partire da un evento di rilevanza storica per l’hip hop americano, ma anche per il mondo intero, è nata l’idea di progettare questa pellicola. Il cast vanta la presenza di Johnny Depp nei panni del detective Poole e di Forest Whitaker in qualità di un giornalista che decide sia di raccontare la propria storia sia di svelare il muro di mistero ed omertà contro cui Poole si è sempre dovuto scontrare nel corso delle sue indagini. All’interno del cast rientrano anche Rockmond Dunbar, Neil Brown Jr., Xander Berkeley e Wynn Everett.

“City Of Lies” esce a distanza di nove anni da Notorious B.I.G.“, cortometraggio biografico sul rapper della East Coast diretto da George Tillman Jr., e dopo pochi mesi da “All Eyez on me” che ripercorre la vita di Tupac. Eccoci dunque di fronte all’ ennesimo connubio tra mondo cinematografico e cultura hip hop: obiettivo comune è quello di trattare fatti storicamente verificatisi, svolgendo in questo senso un compito didascalico nei confronti delle nuove generazioni troppo spesso ignare del passato, tentando al contempo di mettere in luce l’importanza di figure come i sopracitati i quali hanno notevolmente contribuito ad espandere i valori dell’hip hop attraverso i versi delle loro canzoni e tramite interviste o dichiarazioni varie rilasciate nel corso degli anni. Si tratta, quindi, di figure gravate da una  responsabilità storica e musicale troppo grande per non essere trattate.

Confidando nella riuscita del film, non vi resta altro che ingannare l’attesa preparandovi dei pop corn ed ascoltando l’intera discografia di due mostri sacri come Makaveli e Biggie Smalls. Vi lasciamo con il trailer ufficiale di “City Of Lies”:

Commenti