Testo del brano “6 A.M.” di The Night Skinny ft. Izi e Guè Pequeno.

Per guardare il video di “6 A.M.” clicca qui.

Le sei di mattina che ancora si fuma
Io capito ovunque nel bunker di notte
Dei jeans pieni, Jim Beam
Tu volta la pagina e vedrai un’eclissi di Luna
Butto giù i birilli come foste voi
Con la vita di merda che avete
Che per stare ad ascoltare ste checchette isteriche
È meglio se facevo il prete
E mi butto nel letto, sei di mattina
Sì, sì dopo che ho scritto una strofa f*ga
Fra mi crolla il soffitto, sto in cotoletta
Ma rigira il soffritto sotto paletta
Tutto fumo l’arrosto che non si cuoce
Tutto scuro l’inchiostro ma senza voce
Tu non parli, comunichi solo a gesti
Tu sei finto, sei finto, mi pare il wrestling
Fraa ti prego, dai, chiudi quelle persiane
Se no sera non dormo fino a domani
Non c’è tempo per storie, racconti e fiabe
Siamo adulti ma poi ci laviamo mani
Siamo adulteri sì, perchè siamo umani
Questa roba è già scritta ma non si tocca
Siamo solo schiavi non abbiamo capi
Pure tu pensavi alla giornata storta
Pure io pensavo alla ruota di scorta
Fra fin da bambino no, non c’era nulla
Stavo nella grotta, stavo nella grotta
Stavo sulla rotta ed ero ancora in culla
Piangevi a dirotto se non c’ero io
Dirottavo il mezzo, forza del pensiero
Come fossi in basso ma appartengo a Dio
Ma mi ha fatto bianco in mezzo a questo nero

Sono già le sei
Non son mai stato sveglio in vita mia, no
Io non so chi sei, tu
Non mi ricordo nulla, io non conosco nessuno
Perché quando tutto inizia io mi riaddormento
Perché in casa mia c’è luce quando fuori è spento
Mi piacevano le luci dei lampioni in centro
Perché attiro la mia luce con il sesto senso
E sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Le sei di mattina, le sei di mattina
Sono le sei di mattina

E picchiano sulle porte come tamburi
Con più di un mandato ha mangiato molti miei frati come Tandoori
È l’ora più infame parole al catrame io voglio volare in Qatar e
Mollare sti sbatti trafiggono come katane
Alle sei di mattina
Ho appena mandato a casa Daiana e Katrina
Siamo nati per fottere, in tutti i sensi
La droga finisce per ina, ci dona scompensi
E le tr*ie non vogliono sentire dei complimenti
Solo farsi dare compensi, alle 6 di mattina
Paranoia in testa, frate mi sequestra come fa la F.A.R.C.
E sono sicuro capita anche a te
Fra sì non sei di ferro come Tony Stark
E l’amore muore non appena sale
La prima luce del giorno
E i soldi poi volano via tutti insieme
Lontani come fa uno stormo
Sapessi che brutti pensieri
Che fa questa gente alle sei di mattina
Progettano anche una rapina
Mentre si fumano anche una lattina
Calpesto le strade con queste Buscemi
Vorrei tanto fare uno swoosh sul viso a sti sc*mi
Vorrei tanto fossimo astemi
Vorrei tanto fosse già ieri

Sono già le sei
Non son mai stato sveglio in vita mia, no
Io non so chi sei tu
Non mi ricordo nulla, io non conosco nessuno
Perché quando tutto inizia io mi riaddormento
Perché in casa mia c’è luce quando fuori è spento
Mi piacevano le luci dei lampioni in centro
Perché attiro la mia luce con il sesto senso
E sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Sono le sei di mattina
Le sei di mattina, le sei di mattina
Sono le sei di mattina

 

Commenti