Fuori adesso il video di “ATM”, singolo estratto da KOD: il nuovo e inatteso album di J Cole.

Cessato l’enorme hype, di cui personalmente mi sono assuefatto, il rapper statunitense venerdì è venuto fuori con il suo album da pochi giorni annunciato a sorpresa.

Kids On Drugs”, “King Overdosed” e “Kill Our Demons” sono le possibili interpretazioni di questo nuovo lavoro interamente a cura del rapper della North Carolina, che analizza con estrema lucidità delle tematiche ampiamente discusse, della società odierna. Un occhio vigile e una penna concreta che descrivono disagi sociali come la ormai dilagante tossicodipendenza, materialità e pochezza di spirito.

Oltre alla pubblicazione di “KOD” su tutte le piattaforme possibili ed immaginabili, J Cole è uscito, come di consueto, anche su You Tube con il video di “ATM”, acronimo americano che sta per indicare il Bancomat. Il tema centrale del pezzo è inequivocabile: “cash“!

“Can’t take it when you die, but you can’t live without it”.

È proprio vero, senza, non si può vivere. Figuriamoci per un rapper di enorme successo come Jermaine che attualmente, il bancomat non sappia nemmeno come sia fatto. In realtà, ora ci sono le gold card per spostare i milioncini, ma è con contanti alla mano che Cole si presenta in questa eclettica clip.

Il video è uscito sul suo canale Vevo ed è stato diretto da Scott Lazer con la partecipazione dello stesso rapper classe ’85 che lo vede protagonista in diverse scene, tutte accompagnate dall’incessante pioggia di dollari di cui si parla.

Si presenta legato nella propria giacca di pelle, in una sorta di “prigione” composita di pareti di dollari, che sembra non dispiacergli affatto (come dargli torto?). Poi, una serie di particolari dualismi: croupier di un tavolo da poker dove lui stesso è l’unico giocatore o anche venditore e acquirente della stessa auto.

Ma lascio a voi il resto della visione, con le dovute riflessioni. Buon ascolto!

Commenti
Polemico di professione sulla ventina. Scrivo per sembrare meno sociopatico di quanto potreste aspettarvi. Amo la pioggia, il basket, le strumentali e il rap autobiografico. Tra una nevrosi e l'altra provo a spiegarvi le mie passioni. Pace