“A$AP Forever” è il singolo ufficiale che anticipa l’imminente uscita di “Testing”.

Ci voleva Jimmy Fallon con il suo show per risvegliare in modo definitivo ASAP Rocky dal suo torpore esistenziale e artistico. Il primo singolo ufficiale del tanto atteso “Testing” è “A$AP Forever” e questa volta ne siamo totalmente certi.

Direte voi: “Sì, ma il resto dei brani pubblicati?”. Sono demo, provini. È marketing. È testare il mercato dall’interno, vedi il featuring apparentemente innocuo con Blocboy Jr. A cosa sono serviti? Sono stati il warm-up in attesa della corsa. Perché quando le Ferrari fanno dei giri di prova, poco prima della corsa, il rombo del motore lo si sente bene, pronto a dare il massimo in tutta la sua esplosività. Stesso discorso per ASAP Rocky con la sua musica che ci ha – seppur in modo indiretto – dettato alcuni spunti di riflessione interessanti per il suo prossimo lavoro.

WATCH ME ON JIMMY FALLON RIGHT NOW 🚧⚠🚧

Un post condiviso da PRETTY FLACKO (@asaprocky) in data:

Nei testi, nelle atmosfere e nel sound abbiamo percepito subito un Flacko teso all’introspezione, come testimoniano le barre nel pezzo “Bad Company”. Intrappolato dalla fama e da tutte le sue eterne contraddizioni. Poi arriva “A$AP Forever” e ci aiuta in modo sostanziale a riempire questo quadro sporco di colori. Per l’occasione – da genio qual’è- Lord Flacko ha campionato la stupenda “Porcelain” di Moby, un brano unico nel suo genere, che nel suo periodo di passaggio in radio ha fatto molte fortune, degli ascoltatori e delle emittenti.

Poteva ASAP Rocky esser da meno? Assolutamente no. Ed eccolo riproporci i delicati temi di cui vi parlavo poco fa. In modo neanche troppo esasperante, ma con classe, alternando momenti di auto-celebrazione: “I put New York in the map“, ad altri più intimi, “You talk’ about spending or buyin clothes, i’m about my business but i’m alone“.

Infine, il titolo del pezzo richiama chiaramente quelle che sono le sue origini, dalla sua terra natia sino all’ASAP Mob, crew fondata dal compianto ASAP Yams che Flacko difficilmente dimentica di ricordare.  Inoltre, nello stesso show nel quale ha presentato il singolo, ASAP ha dato un piccolo antipasto di un altro brano: “Distorted”. Manca pochissimo.

Update – Online anche il video ufficiale di “A$AP Forever”.

Poche ore dopo è stato pubblicato online anche il video del nuovo singolo di ASAP Rocky, diretto da Dexter Navy e ricco di cambi di scena incredibile.

Per la prima parte, infatti, la clip è un continuo passaggio da una scena all’altra che ad alcuni farà girare la testa, mentre ad altri permetterà di immergersi ancora di più nel mood del brano, in perfetto stile Pretty Flacko. Nella parte finale, spaziale, è presente anche un piccolissimo “cameo” di Moby stesso.

Buon ascolto e buona visione!

Commenti
Ho 21 anni e mi nutro quotidianamente di questa musica. Preferisco gli autori profondi a quelli superficiali e sono fermamente convinto che il rap possa veramente tirare fuori le persone dalla m*rda.