Testo di “Upside Down” di MezzoSangue ft. Rancore.

Per saperne di più sul disco da cui è estratto “Upside Down” clicca qui.

Upside Down
Vivo in un mondo di falsi sorrisi
Di uomini e clown
Upside Down
Un posto in cui basta che vivi ed uccidi
Che compri e fai wow
Upside Down
Abito in uno dei mondi divisi
Non so quale in fondo
Da quando pur di non sentirli vicini
Inventammo tre mondi in un singolo mondo

Upside Down
È il buio che suona il mio blues
In un autobus fuori MoTown
Upside Down
È il suono del flauto di un fauno
Che fa il labirinto del sound
Upside Down
Ognuno ha diviso il suo mondo
Io rido ma intanto sprofondo
Di colpo mi accorgo, la colpa era mia
Che eravamo tre corpi in un singolo corpo

Upside Down
Mi curo con gli antiveleni
Studio per farmi ignorante
Upside Down
Uccido il talento coi talent
Suono per le circostanze

Upside Down
Adesso sono perso davvero in questo sentiero
Porto così tante ansie
Che è diventato lento
Il pensiero è un vento leggero
Mi spaventano le mie sembianze
Upside Down
Vieni a fare un giro
Dall’altra parte del Tao cosa ci divide?
Questa musica va giù, ed è come un didgeridoo
E ci vomito ciò che tu e gli amici tuoi non digerite

Upside Down
Vite parallele
A ritrovarsi come a Rava a non capire bene
A dire sai ma preferisco quando non mi preme
Quando mi si teme, quando mi conviene
Quando gira bene, quando il bene arriva
È Upside Down

Upside Down
Contro i nemici che ci vogliono fermi
Upside Down
I nemici di sotto, i nemici di sopra, i nemici interni
Upside Down
In qualche modo tu ti devi muovere altrimenti rischi che ti iberni
Upside Down
Noi siamo risucchiati dagli specchi e risputati fuori dagli schermi
Upside Down
Fuori dagli schermi
Upside Down
Fuori dagli schermi
Upside Down
Fuori dagli schermi
Fuori dagli schermi

Upside Down
Quando la notte mi guarda
Parla di un mondo che cambia
Ma il buono fa male, il bello ferisce
L’amore, lama che taglia
Figli del karma che aspettano l’alba
Odiano il male, pretendono il peggio
Sai che per fare una scelta oltre il velo di Maya
Devi guardare allo specchio

L’aggiornamento per Gaia, tu confidi
Sarà la legge binaria a fare i confini
C’è una città incantata se t’incammini
Se segui i fili dall’entrata dei miei cortili
È il momento di gettarci sui gendarmi
Se questa musica ci tratta come soldatini
Io sono pazzo, non voglio omogeneizzarmi
Per essere poi dato in pasto a bambini
Gira al rovescio, lo osservo dall’alto
Questo universo è in continuo collasso
Questo linguaggio non vuole un conteggio
Non è più rap, è palleggio

Gira al rovescio, lo osservo da un piano più basso
Upside Down
Perché tutto è un incanto
La vetta dei vostri bei gusti di merda
Rimane sempre il mio punto più in alto
Farne un vanto è un atto osceno
Giro i miei testi ma bianco su nero
Anzi, scrivo in bianchetto sul bianco
Così poi li infatuo
Leggi se tocchi davvero
Upside Down
Come in terra ed in cielo
Come il destino che segna il sentiero
Upside Down
Perché più vedi bianco
Più tutto d’un tratto mi sembra nero

Adesso vedo tutto così chiaramente
Che la realtà che tu mi porti non mi contiene
Tutto è costruito architettonicamente
Anche te teoricamente, guardati bene
Upside Down
Siete per metà, morti
Altrettanto l’altra metà, sordi
Aspettando la luce intanto neanche uno sprazzo
Non me ne frega un cazzo di un cazzo

Ti chiedo soltanto di starci attento
Quando tutto ti sembra peggio
Quando il sangue sale al cervello
Non è la gravità che ha la meglio
Sta sveglio

Upside Down
Dove se tu ti muovi rischia che ti iberni
Upside Down
Noi siamo risucchiati dagli specchi
Risputati fuori dagli schermi
Upside Down
I nemici possono aiutarci contro quelli che ci vogliono fermi
Upside Down
I nemici di sotto, i nemici di sopra e i nemici interni
Upside Down
I nemici di sotto, i nemici di sopra e i nemici interni
Upside Down
I nemici di sotto, i nemici di sopra e i nemici interni

Commenti