Non chiamatelo Boss, Ape preferisce essere un “Leader”.

The Leftovers” il nuovo album di Ape è già uscito da più due settimane e la promozione del disco sta andando alla grande (ricordiamo che è disponibile in tutti i digital store e in copia fisica qui). Il suo Debutto” ha riscosso da subito l’hype dei più nostalgici ma non solo, la nuova generazione ha finalmente avuto la possibilità di scoprire un artista che ha la capacità di raccontare la propria evoluzione senza il bisogno di “recitare una parte” perché il suo punto di forza è proprio la sincerità. Le sue esperienze e le sue battaglie possono essere davvero d’esempio ai più giovani e sicuramente Ape o anche meglio conosciuto come Morgy Morgante, non ha nessuna necessità di dover per forza indossare una maschera per essere un vero rapper.

E proprio sulle apparenze e sulla società frivola di oggi che il rapper brianzolo continua la sua battaglia, giocando in questo caso sull’autocelebrazione definendosi un “Leader”, titolo del suo secondo video diretto da Guerrilla Downtown.

Il brano prodotto da Ill Papi è a mio avviso il pezzo più club banger dell’album, si differenzia da tutti gli altri brani appunto perché è quello più autoironico e leggero, che ascoltato sotto cassa live secondo me è una vera e propria mina.

“Hanno i boccali pronti, il tavolo riservato,
ma preferisco il bancone, il primo giro è pagato”

Il video girato tra Lambrate e la Brianza, vede la partecipazione di volti noti della scena rap milanese, da Jack The Smoker ad Asher Kuno, da Blo/B a Mdj+.

In giro alla ricerca di birra locale” si ritrovano tra amici in una famosa birreria milanese e la festa ha finalmente inizio…

Correlato:

Commenti
Nata l’11 settembre all’epicentro di un terremoto, Destinata in quel momento a buttar giù quello che trovo" cit. Mistaman Mi chiamo Elena, e abito a Monza, ma se per caso passate per Sesto potrete trovarmi tra le tag di qualche muro, come Exena. Cresciuta tra i palazzi e i parchetti della periferia milanese, con la voglia di uscire dagli schemi, di differenziarmi dalla moda del momento. Zaino in spalla e cuffie nelle orecchie, il bum bum cha ha sempre dato ritmo al mio passo, ai treni presi per raggiungere le più disparate jam e poter condividere sempre, con più persone possibili, questa mia grande passione: l'hip hop