Il canto del cigno di Childish Gambino sta per arrivare.

Per chi ancora non lo sapesse Childish Gambino è solo un personaggio, un alter ego fortissimo di Donald Glover, attore altrettanto eccezionale vincitore di due Golden Globe per le categorie “Miglior attore” e “Miglior serie” con “Atlanta“, da lui stesso ideata. Quando vuole incidere musica cambia nome e dà vita a dischi eccezionali come “Because the Internet”, “Kauai” e, soprattutto, “Awaken, My Love!”, album che gli ha fatto guadagnare poche ore fa un Grammy nella categoria “Miglior performance R’n’B”.

Album, serie tv, grammy awards, golden globes: una vitta ricca di soddisfazioni e successi per questo ragazzo nato il 15 settembre del 1983 nella base aerea Edwards in California e, ora, sembra essere arrivata a un punto di svolta. Dopo aver fatto debuttare la seconda stagione di “Atalanta” e aver, come già detto, vinto l’ambito grammofono, ecco cosa ha dichiarato:

“Sono davvero riconoscente di tutto ciò. Sto facendo un altro progetto in questo momento, ma mi piacciono i finali, penso che siano importanti per progredire. Penso che se molte cose contenessero clausole di morte, non avremmo molti problemi nel mondo, per essere onesti. Penso che il finale sia buono perché costringe le cose a migliorare”.

Presto, quindi, sentiremo il canto del cigno di Childish Gambino. Ancora un disco (probabilmente un album ufficiale e sarebbe il quarto) e poi stop, full immersion nel sua eccezionale carriera da attore che gli sta portando tante soddisfazioni. Non che la musica non l’abbia fatto, ma secondo la sua idea, per progredire bisogna interrompere alcune cose e lui, di conseguenza, ha deciso di appendere il microfono al chiodo.

Prima, però, ci sarà ancora un progetto e noi non vediamo già l’ora di poterlo ascoltare attentamente.

Di seguito la sua dichiarazione:

Commenti