Anche quest’anno molti sono i protagonisti del rap ai Grammy Awards 2018.

Notoriamente i Grammy Awards hanno una loro specifica importanza per la loro capacità di tracciare in modo netto e distintivo una linea – più o meno chiara – tra la qualità del prodotto ed il suo successo commerciale. Come gli oscar per i film infatti, non sempre le premiazioni rispecchiano la realtà delle cose o perlomeno lo fanno solo in parte. Quel che sappiamo è che la cerimonia di premiazione è un evento nel quale partecipano molte delle celebrità coinvolte ed il mondo dell’ Hip-Hop ne è parte integrante grazie ai suoi personaggi ed, ovviamente, alla sua musica.

Molte sono le star che hanno avuto il privilegio di partecipare alla cerimonia di questo 2018, dal fenomeno del momento come Cardi B sino ad O.G. di sicuro spessore come Diddy e Jay-Z, questi ultimi accompagnati dalle affascinanti controparti. Il 2017 è stato un anno importante, tra conferme come quelle di Kendrick Lamar e sorprese come “Culture” dei Migos o il radicale mutamento d’approccio di Jay-Z con “4:44”, le quali hanno ben disegnato le strade maestre che il genere percorrerà da qui sino all’immediato futuro.

Di seguito vi elencheremo quindi tutti i vincitori delle categorie riguardanti il rap che non hanno mancato di stupire la platea e gli spettatori.

  • BEST RAP ALBUM: “DAMN”, KENDRICK LAMAR
  • BEST RAP/SUNG PERFORMANCE/ COLLABORATION: “LOYALTY”, KENDRICK LAMAR X RIHANNA
  • BEST RAP SONG: “HUMBLE”, KENDRICK LAMAR
  • BEST RAP PERFORMANCE: “HUMBLE”, KENDRICK LAMAR
  • BEST URBAN CONTEMPORARY ALBUM: “STARBOY”, THE WEEKND
  • BEST TRADITIONAL R&B PERFORMANCE: “REDBONE”, CHILDISH GAMBINO AKA DONALD GLOVER
  • BEST MUSIC VIDEO: “HUMBLE”, KENDRICK LAMAR

Come potete ben vedere Kendrick Lamar ha fatto un’incetta di premi sconfinando persino nelle categorie non appartenenti all’Hip-Hop come il premio assegnatogli per il miglior video. A dire il vero, molti altri sono gli artisti nominati per categorie al di fuori del genere e che rappresentano un forte simbolo della diffusione che il rap sta attraversando conquistando quindi ampie fette di consensi. Jay-Z aveva ottenuto ad esempio delle nomination per le categorie “Album Of The Year” e “Song Of The Year”, SZA E Lil Uzi Vert per la categoria “Best New Artist” e 6lack per la categoria “Best Urban Contemporary Album” con il suo “Free 6Lack”.

Al di là di tutto è chiaro come il rap oggi sia un fenomeno planetario con pochi eguali a tenergli testa attualmente. Internet, i social, la moda e molte altre sfumature hanno ormai contaminato il genere e fungono da contaminazione abbracciando diversi campi della cultura e della società moderna. A tal proposito è più che indicativa la riflessione postata da Diddy – in una foto pubblicata su Instagram insieme a Jay-Z – in occasione proprio della cerimonia di premiazione dei Grammy Awards 2018 e che vi riportiamo in seguito:

«L’Hip-Hop non era una priorità negli anni ’90. Era visto come un genere musicale che non sarebbe durato a lungo, così grezza e contagiosa che ha finito per non essere semplicemente un trend quanto piuttosto una CULTURA vera e propria. Questa è la serie di nomination più sensazionale della storia dei Grammy!! Congratulazioni a tutti coloro che fanno parte di questa comunità, per la partecipazione ed ai nominati!! Noi siamo l’Hip-Hop e l’Hip-Hop va oltre la cultura»

 

Commenti