Unica data italiana del “You Only Live 2wice European Tour” di Freddie Gibbs

Domenica 26 novembre si è conclusa la terza edizione del Linecheck Fest (MADE IN MILANO al 100%!), in cui gli spazi post-industriali del BASE hanno costituito la chiave di volta dell’ennesima “week” milanese. Questa volta però non si parla di Fashion Week, bensì di Music WeekNon solo concerti, ma anche talk e conferenze (dedicate ad addetti ai lavori e non), si sono susseguiti durante i sette giorni che ci siamo lasciati alle spalle.

Fredrick Tipton, nato a Gary, Indiana, nel 1982 e conosciuto con lo “stage name” di Freddie Gibbs, presenta in questa sua unica data italiana il disco “You Only Live 2wice“, la cui release è datata 31 marzo. Sorridente e con tantissima energia – così tanta che a inizio concerto è vestito con giacca e sciarpa, mentre sul finire rimane a torso nudo e collana, in stile 2pac per intenderci -, Gibbs scandisce lo show dilettandosi – e allietandoci – con qualche parola di italiano, cori “FUCK PO-LI-CE” (nel giugno 2016 venne arrestato per stupro e, nell’agosto dello stesso anno, accusato di abusi sessuali su due donne, ma poco dopo assolto) e prese in giro – scherzose – nei confronti del suo “partner on stage“, il producer IAMNOBODI.

Molto divertente il “siparietto” in cui Freddie Gibbs ha tentato invano di far spegnere le luci della sala durante l’esibizione di alcuni suoi brani a suon di “luci spegni, luci spegni“, su suggerimento non troppo corretto da parte di una fan in prima fila.

Ecco un assaggio del live per chi se lo fosse perso:

Correlato:

  • Scoprite anche i nuovi dettagli su “Bandana“, il nuovo album di Freddie Gibbs e Madlib.
Commenti
Milanese imbruttita nel cuore, romana di adozione. Tutto cominciò con Penna Capitale, proseguendo con battle di freestyle (ma solo da spettatrice!) e trasferte per i concerti. Potrei, però, riassumermi con una sola citazione: Non ho tempo di odiare chi mi odia, sono troppo preso ad amare chi mi ama. [Luchè]