Testo del brano “Familia” della RRR Mob ft. Guè Pequeno

Per vedere il video di “Familia” clicca qui.

Plata o plomo, senti, uomo
Tripa R Gue Peq, tu portagli respect
Pacino, De Niro, padrino, padrino
Pacino, De Niro, padrino, padrino
E tu vuoi entrare nella familia
Lei vuole entrare nella familia
Ma non può entrare nella familia
Nella familia

Siamo delle bestie educate
Amore fiducia e bastonate
Restate fermi lì dove state
Dal 2012 ci copiate
La mia famiglia quando c’ho problemi
Li risolve prima che mi arrivano
La mia cultura parla a me e alla musica
E questi rapper se ne privano
Vivo esattamente ciò che scrissi
A 12 anni stando dietro i bianchi
Alle elementari sempre tagli in classe
Guerra neri contro bianchi
E oggi essendoci alleati
Veniamo in pace con i carri armati
La mia famiglia ha tanta gente coinvolta
Nella stessa flotta siamo alleati
Oggi ho Momo che è sempre sveglio
Oggi ho Isi che apre porte
Ho oggi ho Guè sul mio ritornello
Hichy che non dorme mai la notte
Pacino, De Niro sei indebitata
Non ti faccio sconti non ci sei mai stata
La nostra presenza è da mozzafiato
La vostra coscienza è fuori dal quadro

Plata o plomo, senti, uomo
Tripa R Gue Peq, tu portagli respect
Pacino, De Niro, padrino, padrino
Pacino, De Niro, padrino, padrino
E tu vuoi entrare nella familia
Lei vuole entrare nella familia
Ma non può entrare nella familia
Nella familia

Kunta Kinte incatenato medusa
Schiavo dell’oro, appeso al mio collo
Sto con gente in brutti giri yakuza
Soffro di vertigini a starci attorno
Non è che se parli di strada nei pezzi
Poi il giorno dopo diventi di strada
A forza di stare in mezzo ai più grezzi
La stima me la sono guadagnata
Parlo male come i sinti perché non avevo dindi per i libri
Ho perso i denti già da tanto assaggiando il gusto d’asfalto nella city
Non fare il grosso, che più grosso sei più carne da mettere nel Tajin
Plata o plomo, plomo o plata fai la fine della Ratas a Medellìn

Cosa ne vuoi sapere Salvini dei chili dei giri la gente a San Siro che pensa agli affari
Avere sei zero magari però ho sei fratelli vestiti Armani, armati
Guardami in faccia, ci vedi il degrado
I ferri li tirano fuori appena io cado
Sono l’unico fiore che non sboccia in primavera
Nella stanza c’è la cappa, AK-47
Sbuffo il fumo disegno Al Capone con la giacca nera

Plata o plomo, senti, uomo
Tripa R Gue Peq, tu portagli respect
Pacino, De Niro, padrino, padrino
Pacino, De Niro, padrino, padrino
E tu vuoi entrare nella familia
Lei vuole entrare nella familia
Ma non può entrare nella familia
Nella familia

Ya, ehy, se vuoi entrare nella family
Mangia pane e attitudine
E non la frutta attorno ai tavoli
E stai sprecando la tua energy
E schiuma in bocca quando esageri
Io cambio flow e neanche te ne accorgi
E non sai più il tuo nome lunedì
E tanti artisti tutti inutili
E lunedì mattina il portafoglio che ti lascia
Disegno tatuaggi in faccia
E la familia non si tocca
Mo-Momoney è clemenza
Questa base è Luca Brasi
La city è Nuova York e faccio presenza

Commenti